Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

SITUAZIONE COVID IN OMAN E DISCIPLINA DEI RIENTRI IN ITALIA

Data:

06/06/2022


SITUAZIONE COVID IN OMAN E DISCIPLINA DEI RIENTRI IN ITALIA

1. SITUAZIONE COVID IN OMAN

2. PRESENZA DI CONNAZIONALI IN OMAN E ASSISTENZA CONSOLARE

3. DISCIPLINA DEI RIENTRI IN ITALIA

4. DISCIPLINA DEGLI INGRESSI IN OMAN

5. VISTI DI INGRESSO IN ITALIA

6. VACCINAZIONI

7. GREEN PASS E RICONOSCIMENTO CERTIFICATI VACCINALI

8. CORRIDIO TURISTICO COVID-FREE VERSO L'OMAN

 

1.SITUAZIONE COVID-19 IN OMAN

 

La situazione dei contagi nel Paese risulta stabilizzata, con un numero ridotto di contagi che non sta avendo un impatto importante sulla tenuta del sistema sanitario grazie all'ottimo avanzamento nella campagna di immunizzazione. Le autorita' omanite hanno rimosso tutte le restrizioni e i controlli sia all'ingresso che all'interno del Paese e non vi e' pertanto piu' obbligo di mascherina o di vaccinazione per l'ingresso in strutture commerciali. Le autorità sanitarie ribadiscono l’importanza, anche in questa fase di riapertura, di assicurare elevati livelli di igiene personale e continuare ad osservare le dovute precauzioni in occasione di contatti con persone non conviventi. Ricordiamo infine di continuare ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle autorità omanite al fine di contenere la diffusione dei contagi. Le autorita' continuano a raccomandare, a chi non avesse ancora ricevuto l'intero ciclo vaccinale e il terzo richiamo, di concludere la vaccinazione.

Tutte le attivita' economiche sono aperte, inclusi centri commerciali, ristoranti e negozi, oltre che hotel e strutture culturali. Sono autorizzati gli eventi pubblici. Le autorita' omanite consentono l'ingresso nel Paese anche a fini turistici e da qualsiasi luogo di origine, senza alcun requisito vaccinale.

Si raccomanda di mantenersi lontani da eventuali assembramenti o manifestazioni in strada, attenendosi alle indicazioni delle autorità locali.

I confini terrestri sono aperti. I collegamenti aerei internazionali sono operativi. Si rimanda alla sezione "Disciplina degli ingressi in Oman" di questa pagina per i dettagli.

Dal 1' marzo 2022 La normativa italiana consente tutti gli spostamenti dall’Italia verso l'Oman. Non e' piu' in vigore la classificazione dei Paesi in diversi elenchi e non vi sono piu' limiti alle motivazioni che giustifichino i viaggi da e per l'Italia. Il programma dei corridoi turistici e' stato revocato e sono ora autorizzati tutti i viaggi per turismo, anche indipendenti.

I connazionali in Oman che abbiano necessità di recarsi in Italia sono invitati a leggere attentamente la sezione - Disciplina dei Rientri in italia - in questa pagina per le procedure aggiornate di ingresso.

Le autorità locali potrebbero adottare ulteriori misure restrittive con scarso o nessun preavviso. Si raccomanda pertanto di mantenersi aggiornati sui siti ufficiali del Ministero della Salute omanita https://www.moh.gov.om/en/corona.

In caso di presunto contagio si raccomanda di non recarsi direttamente in ospedale ma di contattare immediatamente il contact center del Ministero della Salute +968 2444 1999 o al numero 1212 per un primo controllo e per delle indicazioni da remoto sulle procedure da seguire. In caso di necessita', e' possibile contattare l’Ambasciata all’indirizzo consolare.mascate@esteri.it.

Ove necessario, anche ai fini dell’eventuale approvvigionamento in loco di medicinali salvavita, si riportano i contatti del medico di riferimento dell’Ambasciata, dott. Ammar Al Lawati dell’International Medical Specialty Centre (Tel. +968 9931 8709, Email: jamiammar@gmail.com). Il dott. Al Lawati parla italiano. Si rimanda inoltre alla lista illustrativa di medici specialisti attivi a Mascate: clicca qui

Per informazioni sulle vaccinazioni si rimanda alla Sezione 6 di questa pagina.

Tutti gli aggiornamenti sono regolarmente pubblicati sul sito web www.ambmascate.esteri.it e sui profili Instagram e Twitter.

Ad ogni buon fine si suggerisce di scaricare gratuitamente la App “Viaggiare Sicuri” dell’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale sull'App Store e su Google Play per ricevere le notifiche e aggiornamenti in tempo reale.

 

2.PRESENZA DI CONNAZIONALI IN OMAN E ASSISTENZA CONSOLARE 

 

Nel ringraziare la collettività che ha già provveduto a segnalare la propria presenza in Oman e per mettere questa Ambasciata nella condizione di avere un quadro il più possibile aggiornato sulle presenze di cittadini italiani nel Paese, si rinnova l’appello ai cittadini che per varie ragioni (studio, turismo, visite a familiari, lavoro temporaneo) si trovino attualmente nel Sultanato e che non abbiano sinora provveduto a comunicare la loro presenza a questa Ambasciata, di voler cortesemente provvedere inviando una mail contenente i nominativi delle persone, recapiti telefonici e la ragione di presenza nell’Oman al seguente indirizzo: consolare.mascate@esteri.it.

Allo stesso tempo si chiede ai connazionali residenti in Oman che abbiano lasciato il Paese senza aver informato questa Ambasciata, di voler comunicare la loro assenza all’indirizzo: consolare.mascate@esteri.it .

Con l’occasione si chiede cortesemente di comunicare anche eventuali aggiornamenti rispetto ai contatti telefonici ed email in precedenza fornitici.

L’Ambasciata rimane a disposizione per eventuali richieste di assistenza all’indirizzo consolare.mascate@esteri.it .

 

3. DISCIPLINA DEI RIENTRI IN ITALIA

 

Dal 1' giugno 2022 non è più richiesto il Green Pass né altra certificazione equivalente per l’ingresso o il rientro in Italia.

Le misure restrittive per gli arrivi dall’estero dovute al COVID-19 non sono più in vigore. Non sono piu' richiesti il passenger locator form ne' test prima della partenza. Si raccomanda in ogni caso di verificare se la propria compagnia aerea richieda la presentazione di test PCR o di certificazioni aggiuntive ai fini dell'imbarco in aggiunta ai requisiti per l'ingresso nel Paese di destinazione. Si suggerisce di verificare inoltre i requisiti richiesti dai Paesi di transito, nel caso di volo con scalo.

In Italia rimangono alcune misure di contenimento, come l’uso di mascherine in determinate circostanze, fino al 15 giugno.

Per maggiori informazioni, consultare l’Approfondimento di ViaggiareSicuri e il sito del Ministero della Salute.

Consulta le FAQ del Governo sugli spostamenti in Italia.

Per un quadro sempre aggiornato della situazione legata al Covid-19 in Italia segnaliamo, oltre al sito del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, anche i seguenti link:

Prima di intraprendere il viaggio si raccomanda di mantenersi aggiornati su eventuali modifiche, anche improvvise e con scarso preavviso, alla normativa e di verificare le condizioni per il transito e l’ingresso negli altri Paesi, anche europei, attraversati durante il viaggio. Ciò si riferisce in particolare ai casi in cui sia richiesta la compilazione di moduli o sia necessario presentare all'imbarco il risultato di un test di negatività al Covid effettuato prima della partenza sulla base delle procedure di sicurezza previste dal vettore aereo.

 

4.DISCIPLINA DEGLI INGRESSI IN OMAN

 

L’ingresso in Oman è consentito agli stranieri residenti e ai turisti provenienti da qualsiasi Paese. I cittadini italiani sono esenti dall’obbligo di visto per soggiorni fino a 14 giorni, non rinnovabili.

Sul portale ufficiale della “Royal Oman Police” https://evisa.rop.gov.om/en/home è possibile richiedere un visto per soggiorni fino a 30 giorni, rinnovabili una sola volta (Tipo 26B). Sul web sono diffusi siti non autorizzati che applicano tariffe maggiorate per la richiesta di visto. Si raccomanda pertanto di utilizzare solo il sito ufficiale.

Sono state eliminate tutte le restrizioni all’ingresso previste dalla normativa Covid-19: non e' piu' necessario effettuare registrazioni o test e non sono piu' in vigore i requisiti vaccinali. Non è più obbligatorio l’uso della mascherina e l’accesso ai luoghi pubblici è consentito senza alcuna limitazione.

Sono regolarmente aperti i confini terrestri.

In considerazione del permanere di alcuni limitati casi di contagio, si suggerisce comunque di continuare a prestare le dovute cautele e di attenersi alle ordinarie norme igieniche.

Sebbene non sia più obbligatoria, si consiglia di dotarsi di una assicurazione sanitaria di durata superiore a quella prevista del viaggio, che includa la copertura delle spese per eventuali quarantene e ricoveri da Covid-19.

Considerata la possibilità dell’adozione, anche improvvisa, di nuove misure, si raccomanda di mantenersi aggiornati presso i media locali e questo sito circa eventuali provvedimenti che verranno adottati.

Considerata la possibilità dell’adozione, anche improvvisa, di nuove misure, si raccomanda di mantenersi aggiornati circa i provvedimenti che verranno adottati presso i media locali e presso questo sito, cosi' come sulla pagina Oman del sito Viaggiare Sicuri, di cui è disponibile anche una App dedicata per smartphone.

L’Ambasciata rimane a disposizione per eventuali richieste di informazioni all’indirizzo consolare.mascate@esteri.it.

 

 5. VISTI DI INGRESSO IN ITALIA

 

Dal 1' marzo 2022 e' ripreso il rilascio di visti per tutte le categorie di viaggiatori, inclusi i visti per turismo verso l'Italia.

Gli appuntamenti per i visti possono essere richiesti presso il centro di raccolta delle domande di visto, gestito dalla societa' esterna VFS Global presso il Panorama Mall, scrivendo a info.italyoman@vfshelpline.com o telefonando al numero +968 2466 7729.

L'orario di ricezione delle domande di visto presso l'ambasciata è dalle 09.00 alle 12.30, dalla domenica al giovedì. Si riceve solo su appuntamento, da richiedere scrivendo a visti.mascate@esteri.it.

Per maggiori informazioni e' possibile consultare la sezione Visti di questo sito o scrivere a visti.mascate@esteri.it.

 

6. VACCINAZIONI

 

CONNAZIONALI AIRE: PARTECIPAZIONE AL PIANO VACCINALE OMANITA
Il piano vaccinale del Sultanato prevede la somministrazione gratuita secondo le categorie di età e di rischio. Dopo ciascuna dose viene rilasciato un certificato in forma digitale. Il rimborso dei costi eventualmente sostenuti è previsto esclusivamente per i connazionali rientranti nelle categorie previste dall’articolo 2 del D.P.R n. 618/1980 (principalmente lavoratori italiani residenti in Italia e temporaneamente all'estero). Si rimanda al paragrafo successivo per maggiori dettagli. La dose booster e' anche disponibile gatuitamente presso le seguenti strutture ospedaliere private convenzionate con il Ministero della Salute omanita:

  • Badr Al Sama (tutte le sedi)
  • Bombay Medical Complex (Ruwi)
  • Al Ihtimam Complex (Souq Al Seeb)
  • Sagher Complex (Al Khuwair)
  • Wahat Al Muzn Complex (Airport Heights)

CONNAZIONALI RESIDENTI IN ITALIA E TEMPORANEAMENTE IN OMAN
I cittadini italiani che si trovino temporaneamente all'estero ed aventi diritto ai sensi dell'articolo 2 del DPR 31 luglio 1980 n.61 (lavoratori residenti in Italia e temporaneamente all'estero, lavoratori che abbiano temporaneamente perso il lavoro, cittadini residenti in Italia e temporaneamente all'estero che siano titolari di pensione italiana o di borsa di studio, dipendenti pubblici in servizio all'estero e i familiari al seguito di tali categorie) possono scegliere se accedere al piano vaccinale locale e ottenere il rimborso delle eventuali spese sostenute o partecipare al piano nazionale italiano. Il 1 aprile 2021 il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha sottoscritto un protocollo con il Ministero della Salute e con l'Agenzia Italiana del Farmaco, che indica la procedura per l'accesso alla vaccinazione anti COVID-19 per i soggetti aventi diritto e che prevede: a) la possibilità di prenotare la vaccinazione sul portale dedicato della Regione di residenza in Italia e rientrare in Italia in base alle tempistiche stabilite per la vaccinazione delle diverse categorie individuate dal Piano Strategico Vaccinale Nazionale e secondo le disposizioni normative per gli spostamenti da e per l'estero in vigore al momento della data stabilita per la somministrazione vaccinale; b) la possibilità di aderire autonomamente a Piani Vaccinali Nazionali locali, laddove presenti nei paesi di accoglienza, anche ove suddetti piani vaccinali riguardino la somministrazione di vaccini al momento non autorizzati in Italia o in ambito europeo. In questo caso, le eventuali spese e/o ticket derivanti dall'accesso alla vaccinazione in loco dovranno essere trasmesse per il tramite delle rappresentanze diplomatico-consolari competenti - come già avviene per i rimborsi delle spese sanitarie ex DPR 618/80. Nel caso dell'Oman, il piano vaccinale del Sultanato prevede la somministrazione gratuita a cittadini omaniti e agli stranieri residenti secondo le categorie di età e di rischio. Nel caso di somministrazione gratuita non e' previsto alcun rimborso per coloro che dovessero percorrere tale opzione. Si rimanda alle disposizioni delle autorita' omanite e del Ministero della Salute per le modalita' di partecipazione al piano vaccinale. Non sono invece consentiti rimborsi ex DPR 618/80 per acquisti individuali di dosi di vaccino non rientranti nell'ambito dei Piani Nazionali Vaccinali locali, in analogia a quanto previsto per gli italiani residenti in Italia, cui non e' al momento consentito l'accesso a vaccini diversi da quelli individuati dal Piano Strategico Vaccinale Italiano.

CONNAZIONALI AIRE TEMPORANEAMENTE IN ITALIA: PARTECIPAZIONE AL PIANO VACCINALE ITALIANO
L'Ordinanza n.7/2021 del Commissario Straordinario per l'emergenza Covid-19 e i regolamenti attuativi del 17 maggio ammettono alla somministrazione del vaccino anti Covid anche i cittadini italiani iscritti all'AIRE presenti temporaneamente sul territorio nazionale. Gli interessati dovranno quindi consultare i siti regionali adibiti alla prenotazione della vaccinazionei. Per gli iscritti AIRE non in possesso della Tessera Sanitaria o privi di codice fiscale saranno sufficienti i dati anagrafici (nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita). Gli iscritti all'AIRE che abbiano completato il ciclo vaccinale in Italia possono ottenere il Green Pass direttamente online sul sito https://www.dgc.gov.it/web/ attraverso la  funzione "Utente non iscritto al SSN vaccinato in Italia", attiva dal 30 luglio 2021. E' sufficiente inserire il codice fiscale o l'identificativo assegnato per accedere alla vaccinazione e la data dell'ultima somministrazione, senza necessita' di AUTHCODE. Il Green Pass viene cosi' generato automaticamente dal sistema. I connazionali iscritti AIRE che abbiano ricevuto in Oman solo la prima dose possono in ogni caso chiedere la somministrazione della seconda dose per il completamento del ciclo vaccinale.

 

7. GREEN PASS E RICONOSCIMENTO DEI CERTIFICATI VACCINALI RILASCIATI DALLE AUTORITA' OMANITE

 

Con la Circolare del 4 agosto 2021 il Ministero della Salute ha stabilito le modalità per il rilascio del Green Pass ai connazionali cui sono stati somministrati all'estero vaccini contro il COVID-19 validati da EMA (PfizerBioNtech, Moderna, AstraZeneca e Janssen-Johnson & Johnson). Tale procedura viene puo' essere effettuata direttamente presso la propria ASL di riferimento in Italia ed è rivolta a tutti i cittadini italiani (anche residenti AIRE) e i loro familiari conviventi, indipendentemente dal fatto che siano iscritti al Servizio Sanitario Nazionale o al SASN (Assistenza Sanitaria al Personale Navigante), nonché a tutti i soggetti iscritti a qualunque titolo al Servizio Sanitario Nazionale. Con la Circolare del Ministero della Salute del 23 settembre 2021 e' stata riconosciuta in Italia l'equivalenza dei vaccini anti SARS-CoV-2/COVID somministrati all’estero, sia di quelli riconosciuti da EMA sia di quelli equivalenti (Covishield (Serum Institute of India), prodotti su licenza di AstraZeneca; - R-CoVI (R-Pharm), prodotto su licenza di AstraZeneca; - Covid-19 vaccine-recombinant (Fiocruz), prodotto su licenza di AstraZeneca). Tali vaccinazioni sono considerate come equipollenti alla certificazione verde COVID-19 per le finalità previste dalla legge.

VALIDITA' IN ITALIA DEI CERTIFICATI VACCINALI OMANITI
Con la Circolare del Ministero della Salute del 23 settembre 2021 e' stata riconosciuta in Italia l'equivalenza dei vaccini anti SARS-CoV-2/COVID somministrati all’estero. Le certificazioni di vaccinazione rilasciate dalle autorità sanitarie omanite a seguito di vaccinazione con vaccini autorizzati da EMA (zerBioNtech, Moderna, AstraZeneca e Janssen-Johnson & Johnson) o con i vaccini equivalenti (Covishield (Serum Institute of India); - R-CoVI (R-Pharm); - Covid-19 vaccine-recombinant (Fiocruz), sono considerate come equipollenti alla certificazione verde COVID-19 per le finalità previste dalla legge. Le certificazioni omanite sono accettate in formato cartaceo e/o digitale, purche' redatte almeno in lingua inglese. Nel caso in cui il certificato fosse stato rilasciato esclusivamente in arabo, e' necessario che venga accompagnato da una traduzione giurata. La validità temporale dei certificati vaccinali è la stessa prevista per la certificazione verde COVID-19 (Certificato COVID digitale dell’UE) emessa dallo Stato italiano, cioe' di norma 12 mesi. Per maggiori informazioni si rimanda alla sezione Informazioni Generali delle FAQ sul sito ufficiale Certificazione Verde Covid-19

RICHIESTA DI GREEN PASS PER SOGGETTI COMPLETAMENTE VACCINATI
I connazionali - iscritti all'AIRE o temporaneamente in Oman - che abbiano completato il ciclo vaccinale nel Sultanato e che si trovino in Italia possono richiedere il Green Pass rivolgendosi alla ASL di riferimento. Non è necessario essere iscritti al Servizio Sanitario Nazionale o essere in possesso di una tessera sanitaria.
E' necessario presentare:
1) certificato vaccinale rilasciato dal Ministero della Salute omanita tramite l'applicazione Tarassud+ a seguito del completamento del ciclo vaccinale. È sufficiente il certificato in lingua inglese, non è richiesta una traduzione.
2) un documento di identità e, ove disponibile, il codice fiscale.
Si rimanda ad ogni buon fine alle indicazioni specifiche di ciascuna Regione e Azienda Sanitaria locale rispetto alle modalità di presentazione della richiesta.

RICHIESTA DI GREEN PASS PER SOGGETTI GUARITI DA COVID-19
Per il rilascio del Green Pass a coloro che siano guariti è necessario presentare un certificato di guarigione rilasciato dal Ministero della Salute omanita che riporti almeno i seguenti contenuti:
- dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);
- informazioni sulla precedente infezione da SARS-CoV-2 del titolare, successivamente a un test positivo (data del primo tampone molecolare positivo);
- dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

RICHIESTA DI GREEN PASS PER SOGGETTI CHE ABBIANO CONTRATTO IL COVID-19 E ABBIANO SUCCESSIVAMENTE ASSUNTO UNA SOLA DOSE DI VACCINO
1) certificato vaccinale rilasciato dal Ministero della Salute omanita tramite l'applicazione Tarassud+ a seguito del completamento del ciclo vaccinale.
2) certificato di guarigione rilasciato dal Ministero della Salute omanita.

RICHIESTA DI GREEN PASS PER SOGGETTI CHE ABBIANO OTTENUTO ALL'ESTERO LA PRIMA DOSE MA NON ABBIANO ANCORA OTTENUTO LA SECONDA DOSE
In caso di somministrazione della sola prima dose di vaccino già avvenuta all’estero nell'ambito di un ciclo vaccinale a più dosi, la certificazione verde COVID-19 relativa alla prima dose potrà essere richiesta solo se non siano già scaduti i termini di validità stabiliti in relazione al tempo massimo per la somministrazione della seconda dose di quel vaccino (attualmente 42 giorni per i vaccini a mRNA e 84 giorni per AstraZeneca).

COMPLETAMENTO DEL CICLO VACCINALE IN ITALIA
I connazionali - AIRE e temporanei - che abbiano ricevuto in Oman solo la prima dose possono in ogni caso chiedere la somministrazione della seconda dose per il completamento del ciclo vaccinale.

Il Sultanato riconosce al momento i seguenti vaccini: Pfizer, Astra Zeneca, Sputnik, Sinovac, Sinopharm, Moderna e Johnson and Johnson.

VALIDITA' DEL GREEN PASS ITALIANO IN OMAN E POSSIBILITA' DI CONVERSIONE IN CERTIFICATO VACCINALE OMANITA
Il green pass italiano viene riconosciuto dalle autorita' omanite. I connazionali residenti in Oman che siano in possesso di green pass e che intendano convertirlo in una certificazione vaccinale omanita o che abbiano necessita' di modificare o aggiornare i dati contenuti nel proprio certificato vaccinale omanita possono rivolgersi al Medical Fitness Examination Center di Sharadi (Seeb) dalla Domenica al Giovedi' dalle 08.00 alle 13.00. E' necessario portare con se' l'originale e una copia della carta di identita' omanita e una copia del green pass. L'aggiornamento viene effettuato a vista e la procedura e' gratuita.

 

8. CORRIDOIO TURISTICO COVID-FREE VERSO L'OMAN

 

Dal 1' marzo 2022 il regime dei corridoi turistici e' stato revocato per l'abolizione delle restrizioni ai viaggi all'estero. Sono attualmente consentiti tutti gli spostamenti dall'Italia verso l'Oman, inclusi viaggi indipendenti.


286