Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE 22 FEBBRAIO 2022. RIPRISTINO DEGLI INGRESSI IN ITALIA SENZA RESTRIZIONI.

L’Ordinanza del Ministro della Salute del 22 febbraio 2022, in vigore dal 1′ al 31 marzo 2022, elimina il criterio degli Elenchi dei Paesi e uniforma le regole di ingresso in Italia.

L’ingresso in Italia e’ ora consentito senza restrizioni, purche’ siano rispettate le seguenti condizioni:
a) Presentazione al vettore al momento dell’imbarco del digital Passenger Locator Form in forma digitale o cartacea.
b) Presentazione al vettore al momento dell’imbarco di una delle certificazioni verdi COVID-19 (certificato di vaccinazione, certificato di guarigione oppure test molecolare o antigenico negativo) o altra certificazione di vaccinazione riconosciuta come equivalente. I certificati di vaccinazione omaniti sono riconosciuti in Italia. La certificazione puo’ essere esibita sia in formato digitale che cartaceo.

Per chi rispetti questi requisiti, all’arrivo in Italia non sono previsti ne’ quarantene ne’ l’obbligo di viaggiare con mezzi privati.

Nel caso si decida di effettuare un test, o qualora la compagnia aerea lo richieda ai fini dell’imbarco, si ricorda che il tampone molecolare deve essere effettuato nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia, mentre il test antigenico deve essere effettuato nelle 24 ore precedenti l’arrivo in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni di cui alla lettera b), si applica la misura della quarantena presso l’indirizzo indicato nel digital Passenger Locator Form, per un periodo di 5 giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un tampone molecolare o antigenico alla fine di questo periodo.

Gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano non sono soggetti a limitazioni né a obblighi di dichiarazione.

I minori di 6 anni sono esentati dall’obbligo di effettuare il tampone.

Esenzioni specifiche per gli equipaggi, il personale viaggiante, i lavoratori e gli studenti transfrontalieri e a coloro che transitino nel territorio nazionale per meno di 36 ore sono indicate nell’Ordinanza, il cui testo completo e’ disponibile qui.

Si raccomanda di verificare direttamente con la compagnia area se questa prevede ulteriori requisiti per il viaggio.

Dal 1′ marzo sono consentiti gli ingressi in Italia dall’Oman per turismo e sono consentiti gli spostamenti per turismo dall’Italia verso l’Oman.

This site is registered on wpml.org as a development site.